Archeologia sentimentale

Dolore che trasfigura.
A volte passioni malcelate,
sanguigne,
rovinose, inspessite,
riscaldate da fiotti
di emotività
e da traboccante,
indomabile sensualità.
O gelate,
da lunghe angosce,
violente, tra lo stupore
e la meraviglia
di un’avvenuta
(forse... non è dato sapere
se patrimonio di tutti)
comunicazione.

(by Lucrezia De’ Ruggeriis)

 

Stampa Stampa | Mappa del sito
© GIULLIA GELLINI • giuliagellini@giuliagellini.it • giulia.gellini@libero.it